FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3956951
Home » Enti » ISTAT » Notizie » ISTAT: eletta Maria Rosaria Prisco, prima consigliera in rappresentanza di ricercatori e tecnologi

ISTAT: eletta Maria Rosaria Prisco, prima consigliera in rappresentanza di ricercatori e tecnologi

Larga partecipazione alle prime elezioni nell'ente, che si sono svolte il 22 e 23 giugno 2020

02/07/2020
Decrease text size Increase  text size

Il 22 e 23 giugno si sono svolte le prime elezioni del rappresentante dei ricercatori e tecnologi nel Consiglio dell'Istat. Il personale ha partecipato con un'affluenza alta, il 73,4%, in linea con le percentuali delle ultime elezioni RSU. Come avevamo scritto nelle nostre comunicazioni precedenti, questo è il primo fattore di legittimazione del rappresentante in consiglio, nonché un segnale dell'interesse e delle aspettative del personale per questa nuova possibilità di partecipazione alle decisioni dell'ente.

Hanno votato 624 lavoratrici e lavoratori, su un totale di 850 aventi diritto.
E’ risultata vincitrice Maria Rosaria Prisco, con 130 voti.

La FLC CGIL, augurando buon lavoro alla collega eletta e ringraziando tutti i 13 candidati per il loro impegno, auspica che la presenza - finalmente - di una rappresentante eletta dalle lavoratrici e dei lavoratori possa condurre verso una maggiore trasparenza delle decisioni prese dagli organi di vertice dell'Ente, tra le quali le importanti modifiche che ci aspettiamo ai piani assunzionali, con incrementi sostanziali ai numeri presenti nell'ultimo piano di fabbisogno. Ovviamente, come più volte scritto, speriamo che questa sia l'ultima elezione che limita l'elettorato a una parte del personale, escludendo i lavoratori dei livelli IV-VIII, e che questo Consiglio voglia modificare in questo senso lo Statuto e il Regolamento.

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter