FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3941443
Home » Enti » ISTAT » Notizie » ISTAT: firmata l'ipotesi di accordo sul salario accessorio 2017

ISTAT: firmata l'ipotesi di accordo sul salario accessorio 2017

375mila euro per le progressioni economiche (articolo 53)

24/07/2017
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Venerdì 21 luglio la FLC CGIL, insieme a ANPRI e CISL, ha firmato nel pomeriggio l'ipotesi di accordo sul salario accessorio 2017, dopo avere registrato a verbale l'impegno dell'amministrazione a un ulteriore confronto sulle risorse per le progressioni economiche (art. 53) e sulle modalità di attuazione della reperibilità all'Istat.

Di seguito il comunicato unitario.

FIRMATO L’ACCORDO SULLA DISTRIBUZIONE DEL FONDO DEL SALARIO ACCESSORIO 2017

GARANTITA AL 60% DEGLI AVENTI DIRITTO LA PROGRESSIONE ECONOMICA

Venerdì 21 luglio, dopo la riunione di trattativa del giorno prima, le organizzazioni sindacali Flc Cgil, Fir Cisl e Anpri hanno siglato l'ipotesi di accordo sulla ripartizione del fondo del salario accessorio dei lavoratori di livello IV-VIII per l'anno 2017.

Rispetto alla proposta discussa il giorno prima, l'amministrazione ha accolto la richiesta sindacale di diminuzione delle quote destinate alle indennità di turno e allo straordinario, aumentando così di altri 30 mila euro l'impegno per le progressioni economiche (art. 53), fino a raggiungere uno stanziamento pari a 375 mila euro.

Questo importo garantisce la progressione economica al 60% degli aventi diritto che - ricordiamo - sono i lavoratori inquadrati nei livelli apicali di ciascun profilo (IV Cter, IV Funzionario di amministrazione, V Collaboratore di amministrazione, VI Operatore tecnico, VII Operatore di amministrazione, VII ATS, VIII Ausiliario).

Le organizzazioni sindacali hanno firmato condizionando l'accordo a un ulteriore confronto sulle risorse aggiuntive da tenersi nel mese di ottobre, con l'obiettivo di incrementare ulteriormente i posti a concorso per l'art. 53 e di regolare più chiaramente l'istituto della reperibilità, introdotto per la prima volta con questo accordo. L'amministrazione ha sottoscritto a sua volta l'impegno al confronto. Per quanto riguarda la reperibilità viene prevista una indennità pari a 12 euro (per 12 ore di turno) e il pagamento dell’eventuale prestazione con lo straordinario (come peraltro già avviene) o, in alternativa, con il recupero orario.

Ora è necessario che l'amministrazione faccia approvare nella prossima riunione dei revisori - il 27 luglio - l’ipotesi di accordo, e la trasmetta immediatamente ai ministeri vigilanti, in modo da far uscire a settembre un bando snello, per produrre una graduatoria entro la fine del 2017. La sottoscrizione di venerdì era l'ultima possibilità per non perdere sicuramente anche quest'anno e rinviare tutto al 2018.

  Questo accordo si aggiunge a quelli firmati nei mesi scorsi per il 2015 e 2016. Complessivamente per il triennio 2015-2017, grazie alla mobilitazione dei lavoratori e a una contrattazione lunga, difficile e serrata si è riuscito ad ottenere:

  • l'incremento per tutto il personale IV-VIII dell'indennità di ente mensile del 6% con decorrenzagennaio 2015;
  • oltre 600 mila euro l'anno di risorse aggiuntive legate alla modernizzazione (pari a circa 550 euro medi per ciascun lavoratore di livello IV-VIII);
  • 240 passaggi di livello (art. 54);
  • circa 330 progressioni economiche (art.  53).

Le organizzazioni sindacali insistono sull'utilizzo dei fondi derivanti dalle cessazioni del 2016 per allargare i posti dell'articolo 54. Non basta l'impegno - che comunque registriamo - preso dall'amministrazione durante l'incontro di giovedì a utilizzare comunque quelle risorse principalmente per i livelli più bassi, come richiesto da Flc Cgil,  Fir Cisl e Anpri a verbale dell'accordo sulle progressioni art. 54. Questa richiesta sarà ribadita anche al Presidente Alleva nel prossimo incontro del 26 luglio.

Durante l'incontro di giovedì è stato confermato l'impegno a rimanere nella sede di Oceano Pacifico - con la proroga dei relativi servizi - fino a quando non sarà disponibile la nuova sede di piazzale Marconi.

L'amministrazione ha inoltre ribadito la volontà di procedere all'assunzione in ruolo di tutti i precari entro il 2017. Sulle altre partite assunzionali un primo confronto avverrà il 26 luglio nell’incontro tra il presidente e le OO.SS., così come sul nuovo statuto.

Nei prossimi incontri dovranno chiudersi tutte le altre partite ancora aperte: gli accordi sulla ripartizione del fondo del salario accessorio 2016 e 2017 per i lavoratori di livello I-III, la procedura per gli anticipi di fascia, il nuovo regolamento sui benefici assistenziali e gli accordi per gli anni 2016 e 2017, gli incentivi alla mobilità, il conto terzi, gli accordi su ferie solidali e congedi parentali a ore, il nuovo regolamento e il bando sul telelavoro, la nuova regolamentazione sulle missioni.

FLC CGIL - FIR CISL - ANPRI

24 luglio 2017

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Ora e sempre esperienza!

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter