FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3957156
Home » Enti » ISTAT » Notizie » ISTAT, uscite le graduatorie definitive del 54

ISTAT, uscite le graduatorie definitive del 54

Ora tempi certi per l'erogazione e allargamento delle graduatorie

16/07/2020
Decrease text size Increase  text size

Giovedì 16 luglio 2020 sono finalmente state pubblicate le graduatorie riviste delle procedure di passaggio di livello (art. 54 CCNL 1998/2001) dell'Istat, in seguito alle domande di riesame presentate da molti colleghi.

Abbiamo ricevuto numero segnalazioni di colleghi che hanno presentato istanza di rettifica che non è stata accolta e che non hanno avuto riscontro. Il nostro suggerimento è di chiedere informazioni all'email apposita e al servizio CRS, ed eventualmente fare richiesta di accesso agli atti.

In ogni caso, anche a seguito delle ultime interlocuzioni con l'amministrazione, riteniamo ci sia lo spazio non solo per applicare quanto già previsto dal protocollo d'intesa del 19 dicembre 2019 in merito all'ampliamento della graduatoria nel 2020, ma anche per un incremento delle posizioni già con decorrenza giuridica ed economica dal 1° gennaio 2019, grazie al ricalcolo del fondo ex art. 90 del CCNL 2016/2018 che l'amministrazione si è impegnata a fare in base alle nuove interpretazioni più favorevoli nella costituzione del fondo, richiamate più volte dalla FLC negl scorsi mesi.

Procedura Numero posti Partecipanti Variazioni Cambi vincitori/idonei
CTER V-IV 16 77 2 -
CTER VI-V 62 342 12 2
FA V-IV 1 2 . -
CA VI-V 1 3 . .
CA VII-VI 1 2 - -
OT VIII-VII 1 2 - -
OA VIII-VII 1 6 - -

E' inoltre importante fornire tempi certi per l'effettivo inquadramento nel nuovo livello (che dovrebbe avvenire già dal prossimo mese) e il pagamento degli arretrati per i vincitori, a partire dal 1° gennaio 2019.

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter