FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3920013
Home » Enti » ISTAT » Notizie » Part-time: la FLC CGIL chiede all'ISTAT parità di trattamento

Part-time: la FLC CGIL chiede all'ISTAT parità di trattamento

Anche i precari devono poter chiedere la trasformazione da tempo pieno a parziale

10/02/2015
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

Alcuni lavoratori a tempo determinato dell’Istat hanno manifestato la volontà di chiedere la trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a parziale. Con una interpretazione evidentemente non corretta della norma, l’Istat ha finora ritenuto che il part time fosse un diritto accessibile esclusivamente al personale di ruolo, scrivendolo nel regolamento sull'orario di lavoro, andando oltre gli accordi sindacali (come peraltro su altre materie).

Né la legge né il contratto nazionale di lavoro di comparto riservano in via esclusiva questo diritto ai lavoratori con un contratto di lavoro a tempo indeterminato, limitazioni surrettizie sono dunque gravi e censurabili.

E' inoltre ad oggi tecnicamente possibile, data l’attuale condizione tecnica dei progetti di ricerca finanziati con fondi esterni, compreso il censimento permanente, e i contenuti dell’accordo di proroga dei contratti a termine firmato il 27 novembre 2014, anche il superamento di alcune difficoltà organizzative che pure potrebbero sorgere in condizioni diverse.

La FLC CGIL ha quindi inviato una nota al direttore generale Antonucci e al direttore del personale Weber, chiedendo garanzie circa la piena apertura al personale a termine dell’accesso al part time.

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter