FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3858377
Home » Enti » ISTAT » Contrattazione » Trattativa all'ISTAT, l'amministrazione deve uscire dalla paralisi ed andare ad una rapida conclusione su salario accessorio ed art. 15

Trattativa all'ISTAT, l'amministrazione deve uscire dalla paralisi ed andare ad una rapida conclusione su salario accessorio ed art. 15

E' necessaria una svolta per la conclusione di importanti accordi.

04/02/2009
Decrease text size Increase  text size

Comunicato FLC Cgil ISTAT

Il 29 gennaio 2009 si è tenuto un incontro di trattativa con il seguente ordine del giorno:

  • definizione accordo attività assistenziali anno 2008;

  • definizione fondo accessorio anno 2008;

  • attivazione art. 15 commi 5-6 del CCNL 2002-2005;

  • osservazioni al Piano triennale del fabbisogno del personale 2009-2011.

Per quanto riguarda il fondo attività assistenziali 2008 ha riproposto l’accordo (già definito nella riunione di trattativa del 28/11/2008) per il reintegro dell'importo (43.359 euro) inizialmente accantonato per il pagamento della licenza per lo stabilimento balneare. Si è concordato di destinare 10.000 euro per il contributo mezzo pubblico e la parte restante (33.359 euro) per gli asilo nido e la scuola materna.

Riguardo al salario accessorio, l'Amministrazione propone per il 2008 di siglare un accordo che prevede lo stanziamento per le procedure art. 53 (gradoni economici) e la distribuzione del residuo. Dichiara d’essere disponibile a concedere un aumento del 10 – 12% ca. dell’indennità d’ente mensile dall’1/1/2009, a fronte della disponibilità delle OO.SS. a definire entro giugno un accordo per la differenziazione dell'attribuzione del fondo per la produttività collettiva e individuale.

La FLC Cgil ha innanzi tutto richiesto alla controparte di produrre in tempi utili la documentazione concernente la costituzione del fondo 2009. Ritiene che un eventuale accordo per il 2009, oltre che un congruo aumento dell’indennità di ente mensile, non possa prevedere che le somme percepite nel 2009 da ogni dipendente per le singole voci siano inferiori a quelle percepite nel 2008 ed ha chiesto l’erogazione del residuo 2008 in tempi brevi.
La FLC Cgil ha anche richiesto un concreto impegno dell’Amministrazione per una rapida applicazione delle parti dell’accordo integrativo di ente non ancora attuate, cominciando dall’articolo 42 (super IV), per la cui applicazione sono disponibili 16 posizioni. Il relativo bando, pronto da tempo, è fermo sulla scrivania del D.G.

Rispetto all'articolo 22 l'Amministrazione ha ribadito la volontà di darne attuazione contestualmente alla ridefinizione dei servizi e delle unità. Attualmente si sta lavorando alla modifica del regolamento di organizzazione che sta richiedendo più tempo del previsto.
Relativamente all'articolo 15, l'Amministrazione ha proposto di indire una procedura selettiva per 42 posti (5 per dirigente di ricerca, 21 per primo ricercatore, 5 per dirigente tecnologo e 11 per primo tecnologo) con decorrenza gennaio 2009.
Continua a non essere accolta la richiesta di parte sindacale di prevedere, almeno per le progressioni di secondo livello, una suddivisione per macro-aree.
La FLC Cgil ha ribadito che la proposta, per essere accettabile, deve prevedere o un maggior numero di posti a parità di decorrenza o una decorrenza da gennaio 2008 a parità di posti. Ha richiesto inoltre che la prossima procedura abbia decorrenza 1/1/2010.

La posizione della FLC Cgil rispetto al piano di fabbisogno 2009-2011 sarà oggetto di uno specifico comunicato, al quale rinviamo.
Considerate le molteplici e gravi questioni ancora aperte (citiamo l’orario di lavoro, la questione dell’art. 54 con la richiesta di scorrimento delle graduatorie uscite e la definizione delle procedure per la sua applicazione nel 2009, ecc.), vogliamo sperare che l’incontro del 29 abbia segnato, finalmente, l’uscita dell’Amministrazione dalla paralisi e dall’immobilismo che l’hanno ultimamente contraddistinta.

Sede, 3/2/2009

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter