FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3957815
Home » Enti » ISTAT » Notizie » ISTAT: incontro il 31 agosto sui rientri, piani ancora provvisori

ISTAT: incontro il 31 agosto sui rientri, piani ancora provvisori

La FLC CGIL chiederà di riconsiderare le proposte già avanzate a luglio

28/08/2020
Decrease text size Increase  text size

Eravamo stati facili profeti quando a inizio agosto avevamo previsto una situazione caotica per quanto riguarda i cosiddetti “piani di rientro”. A un giorno dalla preventivata apertura delle sedi di via Tuscolana e Balbo 39 non c’è infatti alcun vero piano di rientro.

Del resto, com’è possibile preparare un piano in tempi così stretti, con lo screening del medico competente ancora in corso e molti dipendenti legittimamente in ferie?

Lunedì 31 agosto le organizzazioni sindacali rappresentative e la RSU di Roma sono state chiamate a un incontro convocato dall’amministrazione sulla riapertura delle sedi romane.

Ribadiremo in quell’occasione le nostre proposte già fatte a luglio, e non accettate allora dall’amministrazione. Secondo noi infatti quelle proposte sono ancora più sensate e opportune oggi, in ragione dell’andamento della curva dei contagi.

La nostra proposta era di riaprire le sedi, in una prima fase, che potrebbe coincidere con il mese di settembre o fino al 15 ottobre (data attualmente fissata come fine dello stato di emergenza), sulla base della sola volontarietà della presenza in ufficio oltre che alla valutazione del medico. Questa proposta andrebbe incontro contemporaneamente alla parte di personale che da mesi chiede di potere lavorare in sede e a tutti coloro che per motivi oggettivi o soggettivi preferiscono continuare a lavorare da remoto. Inoltre impedirebbe una disparità di trattamento a seconda della data di riapertura della singola sede.

Avevamo quindi proposto di far ripartire, in concomitanza con la riapertura delle sedi, anche il lavoro agile “ordinario” (600), da affiancare a quello “speciale” (602): se quest’ultimo è sostanzialmente deciso dal dirigente in base a criteri di sicurezza, il primo dovrebbe invece essere nella piena disponibilità del dipendente.

Queste proposte rientrano nel solco della gradualità delle riaperture e di un’attenzione necessaria rispetto a quanto accade nel Paese e non solo: ricordiamo che le istituzioni non hanno ancora risolto il problema della riapertura delle scuole e dell’affollamento del trasporto pubblico, particolarmente preoccupante in una città come Roma.

In ogni caso, anche se lunedì le nostre proposte non dovessero trovare ascolto, chiederemo di rinviare il tutto fino a quando ci sarà un vero piano di rientro, basato sui criteri già concordati e definiti dal verbale di confronto del 28 luglio; criteri che visto l’andamento epidemiologico andrebbero considerati nel modo più attento e scrupoloso possibile, cercando di garantire la massima uniformità di comportamento.

Rimangono peraltro a tutt’oggi eluse alcune questioni fondamentali, a cominciare da chi è in telelavoro per il quale deve essere prorogata la possibilità di non effettuare i rientri settimanali, e di tutti i colleghi che avevano vinto l’ultimo bando e per i quali non sono stati ancora attivati i progetti. Risulta peraltro necessaria un’informativa puntuale al personale sulle misure di sanificazione e sicurezza attuate nelle sedi.

Su altre questioni collegate ai rientri è stata inviata una nota unitaria.

Anche per le sedi territoriali siamo in attesa che vengano definiti i piani di rientro e che vengano convocati dai dirigenti tutti i comitati territoriali per la sicurezza: a maggior ragione in sedi piccole, con poco personale e molti pendolari la riapertura degli uffici è possibile solo garantendo la volontaria predisposizione al rientro in ufficio da parte del singolo lavoratore.

Mercoledì 2 settembre alle ore 10.30 abbiamo indetto un’assemblea degli iscritti alla FLC CGIL, aperta a tutto il personale, che si svolgerà in webmeeting, per aggiornamenti dopo l’incontro di lunedì pomeriggio e per coordinarsi in relazione alle riunioni dei comitati territoriali di monitoraggio. Invieremo quando sarà disponibile il link per collegarsi.

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter