FLC CGIL
YouTube
Sciopero 8 marzo 2024

https://www.flcgil.it/@3966333
Home » Enti » ISTAT » Notizie » ISTAT: prosegue la mobilitazione su fabbisogno, orario di lavoro, 3-I

ISTAT: prosegue la mobilitazione su fabbisogno, orario di lavoro, 3-I

Venerdì 18 novembre assemblea sulla 3-I

15/11/2022
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

L'assemblea di venerdì 11 novembre ha rilanciato la mobilitazione di lavoratrici e lavoratori dell'Istat, concentrandosi soprattutto sul rigetto della nuova regolamentazione dell'orario di lavoro proposta dall'amministrazione, restrittiva e anacornistica, nonché sul piano di fabbisogno: servono più risorse e non proposte minimali, per scorrere tutte le graduatorie e incrementare i posti per l'articolo 15.

Venerdì 18 inoltre è convocata una nuova assemblea su Teams sulla situazione della società 3-I, per organizzare una mobilitazione unitaria.

Di seguito l'ordine del giorno dell'assemblea di venerdì 11 novembre.


Ordine del giorno dell’assemblea Istat del 11 novembre 2022
L’assemblea convocata dalle organizzazioni sindacali FLC CGIL, UIL Scuola RUA, FGU Ricerca e SNALS-CONFSAL Ricerca per venerdì 11 novembre 2022 esprime forte disagio per il perdurante comportamento provocatorio dell’amministrazione, che propone provvedimenti lesivi per i lavoratori e l’attività dell’Istituto in violazione del principio costituzionale di buon andamento dell’amministrazione pubblica, peraltro in una fase che ha visto e vede un impegno crescente del personale.
L’assemblea esprime un rigetto della bozza di nuovo regolamento sull’orario di lavoro, che contiene molti elementi inaccettabili.
Al contrario auspica un superamento tendenziale della differenza fra l’orario di lavoro di ricercatori e tecnologi e quello dei tecnici-amministrativi e per questo condivide il contenuto dell’appello dei lavoratori dei primi tre livelli e invita tutti i colleghi ricercatori e tecnologi a firmarlo. Dà mandato alle organizzazioni sindacali di convocare un’assemblea la prossima settimana per procedere in presenza alla consegna della petizione al Direttore generale e al Presidente. È invece urgente che siano definite prima possibile le regole per il prossimo anno su lavoro agile, lavoro da remoto e telelavoro, in modo da consentire alle persone di organizzarsi.
L’assemblea ribadisce che le risorse per il piano di fabbisogno vanno incrementate e non diminuite, scorrendo integralmente le graduatorie al III, al II e I livello, da subito con tutte le risorse già disponibili. In particolare le graduatorie di III livello vanno scorse nel più breve tempo possibile, anche per valorizzare al meglio gli esiti dell’art. 22. L’assurdo accavallamento delle procedure non è certo responsabilità di lavoratrici e lavoratori, ma dell’amministrazione.
Se l’amministrazione procedesse con la volontà di portare avanti una regolamentazione punitiva sull’orario di lavoro, e il Consiglio proseguisse in una strategia di riduzione dell’impegno assunzionale, l’assemblea dà mandato alle organizzazioni sindacali di organizzare le necessarie iniziative di contrasto, a cominciare da azioni di mobilitazione che incidano sull’attività dell’Istituto, fino ad arrivare all’indizione di uno sciopero del personale. Sono troppe le questioni prioritarie per i lavoratori da chiudere nei prossimi mesi (art. 15, art. 53, art. 42, art. 54, lavoro agile, telelavoro, lavoro da remoto, pagamento arretrati, aumento della I.O.S. indennità RUP e DEC, ecc.). Non possiamo permetterci ora una inutile discussione su un nuovo orario di lavoro, che non può essere una priorità, specialmente se posta nei termini attuali.
L’assemblea esprime apprezzamento per il riferimento nell’accordo sindacale nazionale con il ministro dell’Istruzione alle risorse per la valorizzazione professionale del personale degli enti di ricerca non vigilati dal MUR, come l’Istat. Dà mandato quindi ai sindacati di vigilare sull’applicazione di quanto previsto e di organizzare anche su questo punto le necessarie iniziative di mobilitazione, in coordinamento con il personale degli altri enti di ricerca.

Approvato all’unanimità

Altre notizie da:

I nostri rappresentanti

Servizi e comunicazioni

Servizi agli iscritti della FLC CGIL
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL

Altre notizie da flcgil.it

Seguici su twitter